Intro_2.jpg

HACHIKOTutto ha inizio nel gennaio del 1924, quando Hidesamuroh Ueno, professore presso l’università di Tokyo, adottò un cucciolo di Akita bianco, a cui diede il nome di Hachiko.Il professor Ueno, abitava a Shibuya e ogni mattina si recava presso la locale stazione per raggiungere l’università di Tokyo in cui insegnava, accompagnato dal suo fedele cane.

Hachiko, si era talmente abituato agli orari del suo padrone, che ogni giorno si recava alla stazione alle 3 del pomeriggio, orario in cui il treno riportava a casa il professor Ueno. 

Leggi tutto: 8 marzo ... il mio ....

alitosiIl microbiota orale canino, l’insieme cioè di microrganismi che vivono normalmente in questo distretto, ci riserva delle sorprese. Grazie ad un nutrito gruppo di ricercatori brasiliani, pare infatti che la bocca del cane alberghi, accanto alla più conosciuta flora batterica, una variegata popolazione di lieviti. 
Dall’analisi clinica effettuata dai ricercatori sulla bocca di 59 cani meticci, risulta innanzitutto che la presenza di tartaro è l’alterazione prevalente, seguita a notevole distanza da fratture dentali, malocclusione e sanguinamento gengivale.

Leggi tutto: Ipotesi sull'alitosi del cane

cane-anzianoLo studio comportamentale porta la firma di un gruppo di ricercatori italiani che, con l’obiettivo di indagare se l’avanzare dell’età influenza le risposte fisiologiche ed il rapporto emotivo interspecifico con il proprietario, sottopongono 50 cani di proprietà al cosiddetto “Strange Situation Test” (SST): una procedura che consiste in una sequenza predefinita di episodi potenzialmente stressanti, come ad esempio trovarsi in un ambiente non familiare, interagire con una persona estranea, restare soli o essere separati per un breve periodo dalla figura di attaccamento (il proprietario), per poi ricongiungersi ad essa.

Leggi tutto: Il cane anziano è più emotivo

giochi per caniAlcuni anni addietro il problema era emerso per i bambini. Giocattoli, contenitori morbidi e addirittura biberon si erano dimostrati impregnati di ftalati e BPA, sostanze chimiche usate nella fabbricazione di materie plastiche e dotate di proprietà estrogeno-mimetiche, oltre che tossiche nei confronti del sistema riproduttivo e neuroendocrino. 
Uno studio di tossicologi texani si prefigge ora di stabilire se questo “rischio chimico” esista anche per i cani, avvezzi come sono a masticare giochi di plastica o ad essere addestrati con tubi plastici e strumenti affini.

Leggi tutto: Giochi per cani, un pericolo anche per loro

Cane che abbaiaNon può essere condannato penalmente il padrone del cane che, abbaiando di notte, disturba solo un vicino. 
Il Tribunale di Foggia aveva condannato gli inquilini all'ammenda di 300 euro per aver arrecato disturbo ai sensi dell'articolo 659 del Codice Penale che disciplina le condotte rumorose con disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone. Lo stesso Tribunale aveva anche ritenuto colpevole la coppia di proprietari colpevole di omessa custodia e malgoverno di animali, ai sensi dell'articolo 672 Cp, avendo accertato che gli inquilini  non avevano impedito il latrato del cane di essi imputati «nelle ore del giorno e della notte». Ma la Cassazione ha annullato la decisione del Giudice foggiano, in mancanza di uno degli elementi costitutivi del reato.

Leggi tutto: A voi le conclusioni, sono diverse .....

TRAFFCIO-cuccioliTraffico di cuccioli dall'Est, anche un veterinario fra i tre arrestati tra Lodi e Milano.

A portare avanti l'operazione Maky (dal nome di uno dei cuccioli trovato quasi morente e poi salvato) è stata la Forestale sotto la direzione della Procura di Lodi. Sequestrati 88 esemplari che arrivavano da Ungheria e Slovenia in contenitori di cartone o gabbie per polli. 

Leggi tutto: Ancora traffico illegale cuccioli....